Occupazione di suolo pubblico per svolgere attività elettorali e referendarie: domanda di rilascio della concessione per l'occupazione
(Regolamento comunale)

In Comune di Lissone…

Lo spazio occupato deve essere inferiore ai 10 mq.

Iter

La domanda deve essere presentata con significativo anticipo rispetto alla data dell’iniziativa che si vuole svolgere per consentire al Comune di istruire la pratica e di rilasciare la relativa autorizzazione. Nei 15 giorni precedenti le consultazioni popolari, i rappresentanti delle formazioni politiche o movimenti sono convocati per concordare un calendario condiviso sull'utilizzo degli spazi. Le domande presentate sono quindi valutate in questa riunione e successivamente autorizzate.

L'occupazione del suolo pubblico per la raccolta di firme per candidature elettorali con banchetto (tavolo, sedie, gazebo) può essere concessa a partire da 180 giorni dalla data del voto (Legge 21/03/1990, n. 53, art. 14, com. 3).

L'occupazione del suolo pubblico per propaganda (tavolo, sedie, gazebo) può essere concessa a partire da 30 giorni dalla data del voto.

Rilascio di provvedimenti finali
Quando il procedimento amministrativo si conclude positivamente è emesso un provvedimento (Legge 07-08-1990, n. 241, art. 2). Per ottenere il rilascio del provvedimento consulta la sezione servizi connessi
Durata massima del procedimento amministrativo
30 giorni
Pagamenti
La presentazione della pratica non prevede alcun pagamento

L'occupazione del suolo pubblico per la raccolta di firme per candidature elettorali con banchetto (tavolo, sedie, gazebo) è esente dal pagamento dell'imposta di bollo così come previsto dall'articolo 27-ter dell'Allegato B del Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642.

L'occupazione del suolo pubblico per la raccolta di firme in occasione di campagne referendarie e petizioni con banchetto (tavolo, sedie, gazebo) (Legge 25/05/1970, n. 352) è esente da imposta di bollo così come previsto dall'articolo 27-ter dell'Allegato B del Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642.

L'occupazione del suolo pubblico per propaganda (tavolo, sedie, gazebo) è esente da imposta di bollo così come previsto dall'articolo 27-ter dell'Allegato B del Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642.

Al ritiro dell'autorizzazione è dovuto il pagamento di 15 € di diritti di segreteria.


Moduli da compilare e documenti da allegare
Domanda per il rilascio/proroga di concessione per l'occupazione temporanea di suolo pubblico per propaganda, proselitismo da parte di associazioni, Onlus e partiti politici
Copia del documento d'identità
Planimetria dell'area interessata
Copia dell'atto costitutivo e statuto registrati
(da allegare in caso il richiedente sia una ONLUS)
Dichiarazione sulla sussistenza dei requisiti formali per l'uso della denominazione di ONLUS
(da allegare in caso il richiedente sia una ONLUS)
Ultimo aggiornamento: 31/01/2020 15:43.55